NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Stampa

Nissa sconfitta a Castelbuono, due penalty sbagliati e tanta confusione

Postato in Prima Squadra

Alla Nissa non sono bastati ben due calci di rigore e la superiorità numerica di un uomo  per avere ragione di un Castelbuono che si è difeso col sangue agli occhi e con merito per gran parte della sfida.

I biancoscudati partono bene e l’inerzia della gara sembra favorevole ai nisseni e dopo appena 5 minuti un fallo in area di rigore su Sammartino regala ai nisseni la possibilità di passare in vantaggio. Dal dischetto però l’ottimo Fagone neutralizza il tiro di Antonio Di Franco in angolo.

La Nissa continua a macinare gioco ma al 24’ sugli sviluppi di un corner arriva il vantaggio dei locali con Nasca.  La Nissa non si scompone ad al 26’ ottiene la seconda possibilità dal dischetto per un fallo su Messina che costringe l’arbitro anche all’espulsione del difensore Priola. Dal dischetto però stavolta è Messina a farsi ipnotizzare dall’estremo difensore Fagone.

Il doppio errore dal dischetto ha importanti ripercussioni dal punto di vista mentale e così il gioco dei biancoscudati diventa confusionario e caotico sino al novantesimo, il Castelbuono ha il merito di difendersi con ordine ed i biancoscudati che attaccano per tutta la ripresa non riescono a riequilibrare la gara. Da segnalare alche la doppia espulsione, una per parte Italiano (Nissa) e Calabrese (Castelbuono) a fine primo tempo.

Domenica prossima sarà derby con il Licata che ieri ha rifilato otto reti al Terranova Gela.