Bacheca

 

 

Staff Tecnico

Menu

Archivio Stagioni

 

 

 

Terza Categoria: Pareggio amaro

Partita brutta e nervosa al Palmintelli tra Sporting Nissa e Sicilianamnete. Quando ormai mancano 2 partite al termine della stagione le 2 squadre si affrontano per raggiungere la migliore posizione nella griglia finale dei paly off.

Lo Sporting Nissa reduce dalla brillante vittoria di Santa Caterina è seconda in classifica mentre la squadra di Montedoro terza, spera di non essere risucchiata nella parte centrale della graduatoria.

In una partita dove si contano davvero sul palmo della mano le occasioni per entrambe le squadre la partita viene sbloccata su un calcio di rigore. Cardella viene messo giù dalla retroguardia ospite e l’arbitro decreta un sacrosanto calcio di rigore. Dagli 11 metri è il capitano Manganaro che con freddezza battezza l’estremo difensore Bufalino.

Il primo tempo termina senza ulteriori sussulti con una netto predominio della squadra bianco oro.

Nella ripresa però il copione cambia, i padroni di casa vengono schiacciati nella propria metà campo e subiscono gli attacchi del Sicilianamente che tuttavia nonostante un predominio territoriale accentuato non si rendono mai pericolosi dalle parti di Maritato.

La partita sembra incanalarsi verso l’ennesima vittoria dello Sporting Nissa quando al sesto minuto di recupero l’arbitro tra lo stupore generale decreta un rigore per la squadra di Montedoro. Zaccaria si incarica della battuta e quando ormai a tempo abbondantemente scaduto pareggia il conto dei gol.

Finisce così 1 a 1 lo scontro tra la seconda e la terza forza del girone. Pareggio che in virtù del contemporaneo successo della Nuova Campobello Amadeus sul Marianopoli, regala alla squadra agrigentina lo scettro di campione.  Per lo Sporting Nissa un risultato che rafforza la seconda posizione in classifica che dovrà essere però difesa a denti stretti la prossima giornata nel campo di Riesi.

 

Reti: 22° Manganaro (SN), 96° Zaccaria (S).

SPORTING NISSA: Maritato, Pistone, Giovenco, Battaglia, Manganaro, Nigrelli, Cordaro, Foderà S., Stellino, Grillo (5°Russica  - 37° Giordano) , Cardella (77° Dhorbul).

SICILIANAMENTE: Bufalino, Emilchiare, Salvo, Fiorentino, Calamera, Zaccaria, D’antoni, Salvo, Rizza, Tulumello, Di Benedetto.

LE PAGELLE

MARITATO 6 da sicurezza alla squadra e fa il libero aggiunto non ha nessuna colpa sul rigore INCOLPEVOLE

PISTONE 6.5 spinge meno delle altre volte ma in fase di copertura come al solito buona la sua prova AFFIDABILE 
BATTAGLIA 5.5 la mancanza del capitano al suo fianco si è sentita, spesso fuori posizione sull'azione del rigore non è vicino al compagno di reparto SPAESATO
GIOVENCO 6,5 non rischia più di tanto anche perché gli attaccanti non sono irresistibili spazza tutti i palloni che arrivano il rigore è inesistente quindi INNOCENTE
MANGANARO 7 si prende la squadra sulle spalle e non fa passare nessuno dalle sue parti prende tutti i palloni alti e incoraggia tutti i compagni tranne uno ..... DUTTILE
CORDARO 6.5 dalle sue parti non passa nessuno ed è da un suo lancio che Caredlla si procura il rigore del vantaggio, nel secondo tempo un po’ stanco stringe i denti per aiutare la squadra SACRIFICATORE
NIGRELLI 7 porta più persone lui allo stadio che Belen ha molti ammiratori e lui li delizia con un paio di magie PRESTIGIATORE 
FODERA’ S. 6 un po’ più nervoso del solito fa capire che il Palmintelli non è terra di nessuno fa la guerra a tutti e non sente la mancanza di Gambino SCORTATO 
STELLINO 6 corre molto e aiuta la squadra rimaneggiata manca nell'ultimo passaggio ma anche lui non tira indietro la gamba RIFERIMENTO 
GIORDANO 7 non si capisce perché non entra prima in campo ma lui fa capire con un ottima prestazione che ormai è un leader del gruppo DIGA
CARDELLA 6 si procura il rigore e poi poco altro anche perché non ha molti palloni giocabili... il suo motto è " il rigore l'ho procurato adesso io ho dato" SPRINTER

 

 

Cerca

Utenti on Line

 11 visitatori online